Soffri di cistite o prostatite?

Urologia e Andrologia

La cura del complesso apparato urinario maschile e femminile è un approccio completo a molteplici disturbi.

CHIAMA ORA!

L’Urologia è una branca specialistica della medicina che si occupa dell’apparato genito-urinario maschile e dell’apparato urinario femminile. I focus di interesse sono dunque organi come reni, ureteri, vescica e uretra sia nei pazienti di sesso maschile che femminile. Lo studio e la cura di prostata, pene e testicoli riguarda invece il solo universo maschile e vanno perciò a configurare meglio la branca specialistica dell’Andrologia. Quello che resta importante e centrale è la visione di tutto l’insieme che costituisce quell’unicum di vita che è l’essere umano.

 

Quali problemi di salute affronta l’urologo

Cistiti, prostatiti, calcoli, incontinenza

Reni, ureteri, vescica: patologie e trattamenti

Parlando dei reni, essi possono essere interessati da molteplici patologie urologiche fra cui quella dei calcoli renali, comunissima affezione che ostruisce le vie urinarie dando sintomi importanti come la colica, (che può anche interessare altri distretti). In questi casi abbiamo l’opportunità di trattamenti con sostanze che tendono a scioglierli, con onde d’urto che tendono a frantumarli oppure interventi endoscopici (senza taglio chirurgico) che frantumano ed asportano laddove possibile l’ostacolo.

I reni possono essere interessati inoltre da difetti congeniti o acquisiti che portano alla parziale o progressiva ostruzione delle vie urinarie. Possono poi essere interessati da patologia oncologica, che oggi in alcuni casi selezionati può essere trattata in modo conservativo, con ablazione focalizzata oppure in altri casi con l’asportazione chirurgica.

Anche ureteri e vescica possono essere interessati dalla calcolosi urinaria e dalla patologia oncologica, per questo motivo oggi la chirurgia urologica specie endoscopica risulta essere lo standard per la rimozione di queste patologie.

Prostata: le problematiche più diffuse

La prostata è una ghiandola posizionata al di sotto del collo vescicale nell’uomo e le sue patologie possono essere di vari tipi.

L’ingrossamento della ghiandola prostatica può dare sintomi ostruttivi della minzione con difficoltà ad urinare, aumento della frequenza minzionale specie notturna. La vescica, pur attuando dinamiche di compenso per queste situazioni, a lungo andare può risentire negativamente del persistere dell’ostruzione. Oggi oltre alla terapia medica che può dare sollievo in questi casi, possiamo ricorrere alla terapia endoscopica liberando la strada e dunque mettendo a posto una situazione fastidiosa e potenzialmente dannosa.

La prostata è anche un organo molto conosciuto per il tumore che può interessarla. Seppure la mortalità per questa patologia risulti piuttosto bassa, oggi abbiamo la possibilità di perfezionare la diagnosi per ogni singolo caso, con trattamenti che possono essere ritagliati sul singolo individuo.

Vi è poi il problema dell’incontinenza urinaria. Spesso tipica dell’universo femminile, in alcuni casi, specie dopo una chirurgia pelvica, questa problematica può interessare anche l’uomo. Oggi abbiamo molteplici approcci per la riduzione significativa del problema o la sua soluzione.

Infine possiamo scontrarci con problematiche peniene e testicolari, le quali possono interessare il soggetto maschile già fin dalla nascita. Anche l’adolescenza, l’età adulta ed anziana presentano comunque numerose affezioni in tal senso, che possono meritare una valutazione uro-andrologica e trovare una possibile soluzione.

Contattami e inizia a stare meglio