Vuoi risolvere il tuo problema di

Varicocele

Giovani e adulti un problema che può dare sindromi dolorose o difficoltà nella ricerca di prole, un’opzione da valutare.

CHIAMA ORA!

Il varicocele è la dilatazione delle vene del plesso pampiniforme che circondano il testicolo. Nella maggior parte dei casi è localizzato a sinistra.

Sembra essere causato da una “debolezza” della parete venosa oltre che da una inserzione della vena gonadica maggiormente facilitante un inversione del flusso venoso, a causa della gravità.

Nel caso di varicocele destro debbono essere prese in considerazione le possibilità di un situs viscerum inversus e di un varicocele secondario ad altre patologie.

Quali sono i sintomi del varicocele

In alcuni casi sensazione di pesantezza all’emiscroto interessato, soprattutto durante o dopo l’attività fisica, talvolta con irradiazione all’inguine e alla parte interna della coscia.

Infertilità di coppia: l’ipertermia testicolare sembra essere il meccanismo fisiopatologico più rilevante.

Diagnosi
  • Anamnesi
  • Esame obiettivo: eseguito in clinostatismo ed in ortostatismo, integrandola con la manovra del Valsalva.
  • Ecocolordoppler scrotale: con questa metodica si verifica la dilatazione basale e dopo Valsalva delle vene del plesso pampiniforme.
  • Spermiogramma, i cui dati debbono essere confermati da un secondo a distanza di alcune settimane.
Terapie

Tecnica di Sclero-embolizzazione

Le procedure vengono eseguite in Day Surgery e sono radiologicamente assistite. Le complicanze sono rappresentate dall’insorgenza di ematomi, orchi-epididimiti, edema scrotale, atrofia testicolare (1%).

Tecniche chirurgiche classiche

  • Legatura Retroperitoneale:è a tecnica più largamente utilizzata per la cura chirurgica del varicocele.
  • Legatura Inguinale:tale metodica presenta una più alta percentuale di insuccesso.
  • Legatura Sub-inguinale:trattamento chirurgico a più bassa incidenza di recidive e complicanze, l’operazione viene condotta con l’ausilio del microscopio.
Dopo l’intervento
  • Un 40% dei casi non ha un significativo miglioramento dei parametri seminali. Nel 65% dei casi il fastidio testicolare persiste.
  • Per valutare i reali benefici dell’intervento devono trascorrere almeno 6-9 mesi dalla procedura chirurgica.
  • Possibilità di recidive a secondo della tecnica chirurgica.

Contattami e inizia a stare meglio